Wednesday, 02 December 2020 16:35

Rinforzare il Muladhara chakra per affrontare la crisi del covid-19

Rinforza il Muladhara chakra per affrontare la crisi del covid-19

Bisogna conoscere e rinforzare il Muladhara chakra per affrontare la crisi del covid-19, questo perché tutto il mondo è vittima di una crisi d'identità dovuta non più solo al Corona virus, ma causata  da una discutibile gestione politica e sociale che ha cambiato le nostre abitudini e specialmente ha limitato la nostra libertà e autonomia, il tutto sotto una pressione esasperata, con conseguenze psicologiche tipiche di uno scenario di guerra. In questo articolo non è mia intenzione discutere dei fattori legati a questa, definita dall'OMS, pandemia, ma intendo condividere delle informazioni che possono essere utili per migliorare il nostro benessere personale.

Come abbiamo potuto assistere in questi mesi, l'elemento principale che ha Accomunato le menti di molte persone è stata la famiglia delle Paure caratteristiche di questo anno anomalo, dalle sirene delle ambulanze, alle immagini dei media, fino ai grafici e gli opinionisti con i loro decaloghi in continua contraddizione nei salotti televisivi, capaci di amplificare il senso di paura e di vulnerabilità fra le persone, per poi lavorare successivamente sul senso di colpa riguardo quei comportamenti un tempo normali e ora ritenuti motivi di diffusione del più famoso dei virus, mettendo sotto continua accusa la popolazione per essere colpevole di portare in modo indisciplinato il virus, mentre la caccia ai senza mascherine rimane costantemente aperta. E tutto questo è stato ed è tutt'ora la situazione paradossale di questa già azzoppata società e del tempo che la riguarda, a cui ahimè dobbiamo aggiungere la profonda crisi che colpisce oggi i valori legati alla socialità, la famiglia, il lavoro, l'economia, tutti elementi che si legano alla nostra capacità di stare radicati alla vita terrena e che si ritrovano nel centro energetico, che possiamo definire la nostra radice, un chakra chiamato muladhara

Esso è un chakra che si trova alla base della colonna vertebrale e significa proprio radice o sostegno, il suo corretto funzionamento permette di mantenere un buono stato di salute e benessere, è un centro fortemente dinamico che porta le persone a voler fare e creare, aiuta a essere pratici e attivi, si sviluppa con un'adeguata attività fisica e con lavori che includono il nostro rapporto con la terra, è la sede della sopravvivenza e provvede a proiettare e attrarre nella dimensione reale ciò di cui necessitiamo per vivere adeguatamente: dal procurarci il cibo secondo le regole della dimensione sociale in cui siamo immersi a possedere una dimora adeguata alle nostre esigenze. Quando fattori come la paura e le programmazioni di povertà sono presenti in questo centro, la nostra vita viene ostacolata da ciò che opprime il nostro centro di base e quindi la nostra sicurezza, questi elementi energetici negativi devono essere rimossi dal chakra per evitare la loro manifestazione ed evitare le difficoltà derivate da questo inquinamento interiore ed esteriore.

Apprendere la realtà e l'interazione dei chakra con la nostra vita, ci permette di comprendere le cose che ci accadono e tutto diviene improvvisamente molto più chiaro, la nostra sopravvivenza e il livello di vita a cui abbiamo accesso dipendono prevalentemente dalla nostra capacità di radicarci energeticamente, quando il muladhara chakra diviene forte, un profondo senso di provvidenza ci guida nelle nostre azioni e nelle nostre intenzioni, questo ci consente di attraversare anche i momenti più bui della nostra esistenza terrena e ad affrontare gli eventi avversi anche più estremi. Ma tutto ciò va in antitesi con la paura che si rende padrona delle nostre azioni e delle nostre scelte. La Paura secondo la tradizione cinese che ingloba discipline come l'agopuntura, è legata ai reni e quando questa energia viene prodotta, anche il chakra di base s' inquina e riduce le proprie funzioni; ora se analizziamo gli effetti di questo meccanismo e le conseguenze vedremo che la paura immobilizza e pertanto, la forza dinamica di questo centro tenderà a bloccarsi e a rendere il pensiero sedentario di conseguenza la persona perderà la sua volontà di fare e la voglia, sarà meno stimolato e invogliata a realizzare dalle cose più importanti a quelle essenziali. La percezione del proprio benessere tenderà a ridursi, con conseguenze talvolta fisiche, specialmente quando questo effetto diviene prolungato, tutti valori sopracitati dal denaro, al lavoro, la casa, famiglia etc avranno un effetto negativo  in libera picchiata, il tutto sembrerà continuamente ostacolato. 

A livelli più gravi anche la sopravvivenza potrà essere compromessa con meccanismi di autodistruzione emotiva e fisica, questo è ciò che si può vedere dalle conseguenze di un muladhara chakra quasi compromesso, ma tutto questo può essere ovviato da un intervento energetico per rimuovere questa energia negativa data specialmente dalla paura; quando risaniamo questo chakra il risultato darà come sensazione quella di rimpadronirsi della propria vita e di farlo con un senso di rivincita o di riscatto. Ma, nello stesso modo possiamo ritrovare l'equilibrio in questo chakra, eliminando le nostre paure cercando di non farci influenzare dall'effetto esterno degli eventi, dedicarci alla nostra cura fisica e l'attenzione per il nostro corpo, attraverso l'attività fisica, possiamo inoltre dedicarci a lavori che ci permettono di avere un contatto con le energie della terra, esistono molte discipline utili a riguardo, specialmente lo yoga e la meditazione.

Allora forza diamoci da fare!

Rate this item
(0 votes)
Dott.Croci Fabrice

Sono Il fondatore di Energia Spirituale, conduco gruppi di meditazione e insegno concetti di energia e spiritualità. Sono un Live Spiritual Coach e mi occupo di Pranoterapia! Amo scrivere sul mio Blog! Ho un dottorato in Psicologia! E sono un imprenditore.

This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.