Super User

Super User

Monday, 15 July 2019 16:46

Mal di testa cause energetiche

Il termine medico che indica il mal di testa è cefalea a cui corrispondono le sensazioni dolorose circoscritte al capo; possono avere intensità e localizzazioni diverse, di carattere continuo o intermittente. A sua volta la cefalea può considerarsi primaria quando viene considerata una malattia e secondaria quando fa parte di un sintomo riconducibile ad altre malattie. Avere mal di testa forte, mal di testa frontali, mal di testa frequenti come tutti i giorni, dolore dietro la testa, sono solo alcune forme di manifestazioni con cui le persone esprimono il proprio disagio.

Possiamo guarire da malattie con l'Energia?

Quando la malattia viene osservata solo da un punto di vista sintomatico, si tendono a trascurare inevitabilmente le componenti che lo hanno determinato e che devono essere ricercate nelle dinamiche della persona malata. Ciò che appare nel corpo in realtà non è solo una malattia fisica, ma il risultato di stati di disagio interiori che possono avere molte cause di derivazione, pertanto lavorando su di essi è possibile migliorare le condizioni del paziente  e velocizzare il processo di guarigione. In tutto questo l'Energia ha un ruolo fondamentale.

La coscienza è al centro del processo di guarigione, rappresenta infatti l'elemento per cui un corpo può ammalarsi così come guarire.

La malattia è il risultato di un disordine interiore che viene esteriorizzato e manifestato, e possono essere numerosi i fattori che lo hanno generato, pertanto occorre necessariamente ricercarli e comprenderli per poter avviare un processo d'inversione. Nelle società moderne l'obiettivo è minimizzare ed eliminare i sintomi che sono derivati da malattie e disagi nei pazienti, l'analisi scientifica spinge in tale direzione focalizzando l'attenzione sui soli meccanismi biochimici del corpo, intervenendo talvolta con la rimozione di parti o controllando farmacologicamente i problemi. Sebbene la necessità comune sia quella di controllare e arginare i problemi, tanto più quando le statistiche rivelano anomalie spesso legate ad abitudini comuni scorrette che fanno parte di abitudini culturali difficili da sradicare: come quelle alimentari, lo stile di vita sedentario, dipendenze, disordini comportamenti che impattano negativamente su spazi e ambienti comuni, cause d'inquinamenti di varia natura. Molte cause possono essere ricercate esclusivamente tra quelle riconoscibili e distinguibili che la scienza indica come possibili, ma le problematiche e le vulnerabilità delle persone a livello psico fisico, hanno origini molto più complesse e sottili che neppure la scienza è in grado di ricostruire con i propri metodi di osservazione, questo perché la sua tendenza è quella di categorizzare i casi, eliminando così il carattere di soggettività che qualsiasi malattia presenta.

Friday, 12 July 2019 07:43

La Gastrite. Lettura energetica

La gastrite è un processo infiammatorio della mucosa gastrica, ossia dello strato interno che riveste lo stomaco, in base alle cellule infiammatorie presenti, si può classificare in erosiva e non erosiva, acuta o cronica, e anche in base alla localizzazione. Le cause scatenanti possono essere diverse: assunzione di farmaci tipo antinfiammatori, stress, reflusso biliare, alcool, helicobacter, virus e batteri, lesioni vascolari, malattia di crohn.

Sintomi: disturbi digestivi, emorragia di grado variabile per le gastriti acute. Mentre per quelle più croniche: nausea, vomito, disturbi digestivi come bruciori, dolori, nausea, vomito.

Lettura energetica: la persona a seguito di un periodo molto stressante può presentare difficoltà a livello del chakra

Nasce a Lunchburg in Virginia il 7 Febbraio del 1919, è diventato famoso per le sue gesta a tal punto da inspirare il film di Mel Gibson: La Battaglia di Kacksaw Ridge. Ricevendo la medaglia d'onore ( Medal of Honor) per essersi distinto sul campo di Battaglia; ma la cosa più incredibile è che la sua partecipazione come soldato e le sue gesta sono state esemplari per non aver mai abbracciato il fucile e nessun tipo di arma in grado di uccidere, pertanto il merito all'onore è andato a lui, per aver salvato molti suoi comilitoni che si trovavano feriti sul campo, in una sanguinosa battaglia con i Giapponesi combattuta sul Pacifico nell'Isola di Okinawa.

Thursday, 13 June 2019 06:43

La Vergine Maria che scioglie i nodi

Preghiere di guarigione dell'Albero Genealogico. Per la liberazione dei mali dei nostri Antenati.

Negli ultimi articoli partendo dall'epigenetica al Karma, ho accennato all'importanza nel sciogliere i nodi familiari, dato che essi influenzano la nostra vita; la cosa curiosa è che ho scritto gli articoli del blog, senza accorgermi che vicino al computer sulla scrivania era presente un libricino che avevo acquistato diversi anni fa in una libreria vicino al Duomo di Milano. In realtà non ricordo bene come sia finito qui vicino, ma ricordo bene il perché di quell'acquisto, il titolo mi aveva conquistato " Beata Vergine Maria che scioglie i nodi" "Preghiere di guarigione dell'albero genealogico" (Edizioni Villadiseriane").

Wednesday, 12 June 2019 07:00

Il Karma, una legge dell'Universo.

Il Karma è un termine sanscrito (Kàrman) che deriva dalla lingua antica indiana.

Il suo significato è legato alla conseguenza delle nostre Azioni e Comportamenti, è il Risultato di ciò che seminiamo nella vita, se produciamo bene saremo benedetti con il bene, diverso invece sarà il risultato per le Azioni negative. Il Karma ha assunto storicamente caratteri strettamente religiosi ed in particolare per i buddisti e gli induisti che hanno associato il Karma alla Reincarnazione, per spiegare forse il perché delle tribolazioni umane, in particolare per motivare le difficoltà che i bambini affrontano subito sin dalla nascita. Diversamente non si spiegherebbe il perché di certi mali che colpiscono i bambini, che non possono in alcun modo aver accumulato un Karma così tanto Negativo. Pertanto la credenza riguardo la reincarnazione spiegherebbe il perché di questa conseguenza così tanto crudele; nell'anima di ciascuno di noi esiste dunque un serbatoio di informazioni che riguarda le nostre vite passate e l'insieme quindi di quelle azioni e comportamenti che hanno determinato in passato delle conseguenze, da cui in questa vita traiamo insegnamento attraverso la nostra esperienza.

Tuesday, 11 June 2019 08:24

I Temperamenti delle persone

Un'aspetto rilevante che in vari campi della società viene trascurato a partire dall'età scolare sono i temperamenti. 

E' raro infatti sentire parlare di temperamenti in modo appropriato e approfondito per definire caratteri soggettivi degli individui, e considerare tali caratteristiche per associare persone tra di loro in gruppi di lavoro per esempio, spesso, aggiungo troppo spesso, si tende ad omologare gli individui, specialmente i bambini e a forzarli nella socializzazione tra individui che presentano tratti di temperamento non compatibili. Se suddividiamo per esempio una classe di persone associando tratti di temperamento simili come collerici e sanguigni il rischio che corriamo è quello di perdere la gestione dei gruppi, così come associare persone dal temperamento melanconico o flemmatico difficilmente ci porterà ad ottenere risultati e rispettare scadenze o raggiungere determinati obiettivi. Per mantenere un certo ordine e la calma in una classe di studenti è bene combinare gli studenti con temperamenti opposti tra di loro, se associamo un melanconico con un sanguigno insieme, entrambi scambieranno fra loro le caratteristiche dinamiche ed esplosive .

Secondo gli studi scientifici sull'epigenetica il nostro genoma che riguarda una parte di codifica dei geni ed una non codificante ancora poco nota, è influenzato dalle esperienze che vengono svolte nell'ambiente quotidiano, questo significa che il nostro DNA subisce modificazioni, che prendono il nome di modificazioni epigenetiche, pertanto il genotipo, fenotipo e l'ambiente sono influenzati da processi molto simili tra loro. Pare che questo processo di instauri sin dalla nascita e che particolari meccanismi di regolazione dei geni, entrano in gioco nella fase embrionale.

La prima testimonianza scritta relativa all'energia vitale risale al 500 a.C ed è dei Pitagorici. I Pitagorici sostenevano che quella luce era in grado di dare molteplici effetti positivi sull'organismo. Gli studiosi Boirac e Liebeault nel XII secolo, osservarono che le persone sono dotate di energia e che essa può interagire a distanza tra le persone. Secondo i due studiosi le persone possono trasmettere energie malsane o energie sane e che possono essere assorbite da altri esseri viventi. Paracelso nel XVI secolo, chiamò l'energia con il termine di " Illiaster", sostenendo che era composta da forza vitale e di materia vitale. Nel XIX Helmont concepì il fluido universale che pervade tutta la natura e che non è corporeo e neppure una sostanza condensabile, bensì puro spirito vitale che permea ogni corpo.