Monday, 18 March 2019 17:35

La Salvezza risiede negli Arhat

Chi sono gli Arhat.

Secondo il Buddismo L'Arhat rappresenta uno stadio evolutivo di perfezione dell'uomo che raggiunge l'illuminazione, nel Cristianesimo la figura dell'Arhat è associata alla figura dei Santi che attraverso il loro percorso spirituale hanno abbracciato un certo grado di Maturità e sviluppo delle virtù, secondo i testi teosofici l'Arhat rappresenta uno stadio di evoluzione dell'uomo a livello di superuomo e partecipa attivamente all'evoluzione planetaria del genere umano divenendo un riferimento e una guida per gli esseri viventi. In alcune iconografie cinesi la figura del Buddha è talvolta rappresentata al centro di un gruppo di discepoli particolarmente sviluppati spiritualmente, questi discepoli sono chiamati Arhat. Nonostante il loro sviluppo di coscienza sia piuttosto espanso però non si possono ancora considerare veri Maestri Spirituali, questo è confermato anche nel primo buddismo del IV secolo a.c, il quale dubitò della perfezione degli Arhat rispetto una prima valutazione che li riteneva tali, nella realtà gli Arhat sono ancora soggetti a errori umani, ma restano dei riferimenti importanti per coloro che intendono svilupparsi e si trovano a livelli di consapevolezza inferiori.

Friday, 01 March 2019 16:40

Le Cause della malattia da un punto di vista energetico

Quando una persona perde di vista il contatto con la propria Anima o Essenza Spirituale, egli non è più in grado di comprendere ed esprimere la propria Realtà Interiore nella vita, questa condizione facilita una perdita di Energia dal Corpo e diminuisce lo stato vitale, favorendo l'insorgenza di problemi fisici.

LEGGE I Ogni malattia è il risultato dell’inibizione della vita dell’anima, e ciò vale per tutte le forme in ogni regno. L’arte del guaritore consiste nel liberare l’anima, sì che la sua vita possa fluire attraverso l’aggregato di organismi che compongono ogni specifica forma. (Alice Bailey)

LA SALUTE DIPENDE DA:

Monday, 25 February 2019 09:48

Il Fegato nella medicina Cinese

Il fegato secondo la visione della medicina tradizionale cinese.


Secondo l’antica tradizione cinese tutto il modo è in essere e muta secondo le condizioni e l’alternanza di Yin e Yang, così dal buio e freddo inverno si passa al luminoso tepore della primavera, cambiando da un aspetto fortemente Yin a uno più debolmente Yin con un iniziale Yang minore che troverà il suo maggiore sviluppo nell’estate che già porterà i semi dell’autunno. Associata a questa particolare condizione di rinascita è, secondo la teoria dei cinque movimenti, la fase legno (le altre son acqua, fuoco, terra e metallo).
Caratteristiche della fase legno, o associate a essa, sono, tra le tante: la forza della generazione che rappresenta la spinta creativa e di crescita, il sapore acido, il colore verde, il vento, secrezioni come le lacrime, comportamento sotto stress controllato ma, come emozione non trattenuta, l’ira o il furore.Tutte le espressioni dell’universo sono sostituite dai soffi o dal Qi, che può essere denso, etereo, nutritivo, che assume quindi denominazioni differenti a seconda delle funzioni che assolve nello specifico. L’uomo si colloca tra il Cielo e la Terra e, nella fattispecie dell’organismo, particolare Qi scorre creando canali chiamati meridiani associabili a caratteristiche fisiche, mentali, spirituali e funzioni e organi intesi in senso più ampio rispetto alla visione occidentale. I meridiani associati all’elemento legno sono quelli del fegato e della vescica biliare.

Sunday, 24 February 2019 08:05

Le False credenze sulla Pranoterapia

Le credenze errate che riguardano la pranoterapia sono veramente tante e purtroppo è un peccato leggere di associazioni della Pranoterapia con l'occultismo o la magia.

Cosa c'entra la Pranoterapia con l'occulto? L' occultismo è  un termine che deriva dal latino occultus e si riferisce alla conoscenza di ciò che è «nascosto», o anche alla conoscenza del soprannaturale, in antitesi alla «conoscenza del visibile», ovvero alla scienza ufficiale secondo wikipedia. Secondo la Treccani la definizione di occultismo è occultismo s. m. [der. di occulto]. – Complesso di dottrine fondate su una concezione religiosa, metafisica e fisica dell’universo che presuppone l’esistenza, al fondo della realtà, di forze dinamiche, personali o impersonali, fisiche o psichiche, inconoscibili con gli strumenti della logica o della scienza matematica e sperimentale (da questo punto di vista restano «occulte»), ma con le quali si possono stabilire rapporti attraverso strumenti conoscitivi o tecnico-pratici riservati a pochi sapienti. Nella storia della cultura il termine abbraccia atteggiamenti e fenomeni estremamente diversi: dalle pratiche magiche all’alchimia, dall’astrologia alla geomanzia, e investe anche il campo di esperienze e pratiche religiose.

Sunday, 17 February 2019 09:01

Perché benedire e come farlo. "Se permette la benedizione la faccio io".

IL Significato della Benedizione e il Gesto

Si tratta di un'invocazione per il bene diretta a qualcuno o qualcosa, attraverso la grazia di Dio o di altre Divinità, dal latino benedicere composto da bene e dicere, che in italiano significa dire bene, di per sé la benedizione ci appare più plausibile in un contesto religioso o spirituale e pertanto a fare le veci di Dio per mezzo della sua intercessione ci sembra più logico che sia un sacerdote a farlo. Riguardo a questo punto sembra piuttosto chiaro che la benedizione sia un gesto religioso e quindi che sia efficace soltanto se a farlo si tratta di un Incaricato da Dio, come se per augurare il bene a una persona fosse necessario indossare le vesti di un prete. 

Sfatiamo il Mito e restituiamo la benedizione a tutti

Tuesday, 12 February 2019 18:08

Come Ringiovanire con la Meditazione

Lo sapevi che è possibile Ringiovanire con la Meditazione e non solo...

 

Gli studi scientifici della meditazione

 

La Meditazione è sempre stata pensata come pratica esclusiva dei monaci orientali, ma negli ultimi cinquant'anni si è diffusa anche in occidente e grazie agli effetti benefici della meditazione la scienza si è presto interessata a studiare più da vicino alcuni dei tanti effetti positivi generati, presso La Brown University di Providence (USA) si è studiato la Meditazione per i suoi effetti analgesici, ciò significa che è possibile agire controllando il sistema sensoriale e focalizzando l'attenzione in un determinato punto riducendone il dolore, Fadel Zeidan nerobiologo  del Fader  Forest Baptist University afferma che è possibile ridurre del 40% l'intensità del dolore contro il 20% dell'effetto della Morfina, in un altro studio condotto dall University of California di Los Angeles  si è visto che la meditazione è in grado di ridurre notevolmente le infiammazioni presenti nel corpo, attivando i linfociti CD4 T che rappresentano il cervello del Sistema immunitario e sono anche quelli che il virus HIV aggredisce per intaccare il Sistema Immunitario.

Thursday, 07 February 2019 15:32

Le energie che Ti contaminano.

I temi della Meditazione che conduco il Martedì sera a Piacenza

Ad ogni incontro pubblico che si svolge in via Santa Eufemia 34, affronto differenti temi relativi all'Energia sottile e la Meditazione, rispondendo alle domande che mi vengono rivolte con temi diversi, ho pensato di cogliere questa occasione per condividere alcuni degli argomenti rilevanti che possono essere utili da conoscere anche per tutti coloro che seguono Energia Spirituale proprio qui sul blog, nella speranza di fornirvi sempre più motivi per interessarvi a questi argomenti.  

Le energie che contaminano ed influenzano i nostri pensieri e le nostre scelte 

Sunday, 27 January 2019 08:51

La conoscenza sui chakra armonizza la vita.

I Chakra sono come organi. Quanto vi prendete cura dei vostri organi?

Non vi parlerò di cosa sono i chakra, infatti basta andare su google o leggersi un libro per scoprire che ci sono molte informazioni a riguardo, spesso ridondanti in particolare sul numero di chakra; c'è chi dice 7 chi 10 chi 11 etc etc, non so quanto possa essere utile conoscere il numero di chakra, quando ancora non si ha ben chiaro quanto tale conoscenza possa essere utile. La mia domanda è questa: sapete quanti organi avete nel corpo e le loro funzioni? forse si, forse no, forse quelli principali, giusto? Vi prendete cura di essi? frown Non so quanto diamo per scontato la funzionalità e l'importanza dei nostri organi, spesso ce ne accorgiamo quando abbiamo qualche problemino e quindi ci facciamo tutta una cultura su wikipedia, dovremmo invece essere molto più attenti. Questo per dire che se questo è il nostro rapporto con il nostro corpo figuriamoci quanto possiamo essere interessati a qualcosa che neppure sappiamo di avere o che per sentito dire spesso consideriamo quando andiamo a farci fotografare l'Aura in qualche fiera, e ne usciamo esultanti se l'interpretazione è quella che ci conviene di più.