Sunday, 17 March 2019 08:48

Come proteggersi dalla Magia

Parliamo di Magia con questo nuovo Articolo

In tutti questi Anni di Lavoro con le tecniche del Pranic Energy Healing sono numerosi i casi che ho affrontato in cui le persone si sono sentite vittime di energie negative generate da Fatture, Malocchio, Magia Nera e Riti mirati a influenzare negativamente la loro vita, quando le persone si rivolgono a me per sentirsi liberate da queste influenze penso sempre a una frase che disse Charlotte Anderson durante un corso:

" Non pensate che ogni volta che le cose nella vostra vita vanno male sia tutto a causa di energie negative che pensate di aver ricevuto"

Il senso della frase è piuttosto chiaro e significativo senza dover aggiungere altro, ma voglio soffermarmi sui casi in cui sono veramente presenti energie di riti e magia nera, pratiche quest'ultime che sono impiegate in un numero molto maggiore rispetto a quanto si possa immaginare, per fare un esempio ecco un link http://espresso.repubblica.it/inchieste/2013/12/02/news/la-crisi-fa-bene-a-maghi-e-cartomanti-tredici-milioni-di-italiani-si-affidano-all-occulto-1.143854 in cui parliamo di 10 milioni di italiani nel 2013 che si sono rivolti a maghi e cartomanti e che sono addirittura aumentati nel 2016 a 13 milioni, crescita che probabilmente è avvenuta ancora fino a oggi. In un paese cattolico come quello dell'Italia, il paradosso del Fedele che va dal Mago per far del Male a qualcun altro assume un carattere molto contraddittorio.

Cosa accade quando sei vittima di malefici

Gli effetti di un rito o maleficio possono essere molto dannosi per la vita di una persona, in particolare se la stessa è suscettibile e sensibile alle energie, questo accade a chiunque anche se ci definiamo increduli di fronte a certe cose, personalmente ho visto che l'azione di certe attività oscure non risparmia nessuno neppure i più agnostici e nel peggiore dei casi le persone che non hanno una visione chiara e si dicono razionali, tendono spesso a mantenere più vivo l'effetto di questa azione di Magia. Esistono forze sottili di varia natura e solo noi possiamo scegliere con quali di queste intendiamo lavorare nella nostra vita attraverso il nostro agire e le nostre scelte, personalmente trovo difficile credere che le persone facciano quello che fanno per il male di altri, purtroppo non posso smentire che la tendenza in molti casi forse troppi, sia proprio questa e così spesso mi trovo a neutralizzare questi attacchi negativi.

Quanto può servire una benedizione o un esorcismo per neutralizzare l'effetto negativo

In alcuni casi semplici possono essere anche sufficienti, ma il rischio più grande è spesso quella di passare da una trappola all'altra, perché la persona che subisce questo influsso è molto vulnerabile e spaventata ed è proprio questa condizione a renderla vittima, chi esercita anche per il bene spesso lo fa con le sue credenze e convinzioni, ma quest'attitudine è spesso molto limitata rispetto il vero potere che si può esercitare di fronte a situazioni come queste, spesso ho incontrato persone con forti disturbi con dipendenze religiose e libertà limitate da quel senso di perdizione, spesso vivono con paura e incertezza interpretano al limite del patologico ogni cosa che capita loro, hanno bisogno di riferimenti e sono dipendenti dalla chiesa e la religione accettando da loro qualsiasi verità che vivono come unica via.

Cosa accade quando si è vittima di Magia e Riti Occulti

Dal punto di vista sottile la nostra energia viene modificata in quell'Aspetto per cui il Mandante ha esercitato quella Azione, per fare un esempio se a esercitare il rito è un rivale in Amore (che non è Amore) l'effetto sarà indirizzato alla sfera sentimentale della vittima, la quale si convincerà che la sua relazione non sta andando bene per cui i litigi diverranno all'ordine del giorno come le incomprensioni etc. Il vero problema è che a livello sottile all'interno dei centri energetici e dell'Aura saranno presenti una serie di programmazioni dell'energia in grado di modificare gli equilibri e i pensieri della persona che automaticamente attrarrà a sé tutte quelle condizioni che lo porteranno a convincersi sempre di più di questo, tenendo conto che i riti necessitano di una ripetizione continua e onerosa per poter creare le condizioni necessarie. Nel tempo è anche più difficile modificare le proprie convinzioni soprattutto se sorrette da continui episodi che la persona non sa di essere artefice, per quanto riguarda la persona che è motivo di rivalità diviene inevitabilmente bersaglio di queste situazioni avverse del partner perché avverte e traduce a livello sottile le programmazioni immesse in entrambi o nella sola persona oggetto del rito. In modo analogo accade per un rivale sul lavoro che si vuole affossare per scopi professionali, è sufficiente che i riti mirino sui centri energetici che sostengono la persona per creare un condizionamento altrettanto negativo che lo può condurre verso la strada del fallimento personale. Purtroppo questa realtà anche se probabilmente in molti non crederanno sia possibile, fa leva su questa stessa ignoranza e su quella di chi non conosce bene gli effetti delle proprie azioni negative.

Come fare per sapere se si è vittima e come fare per eliminare la magia nera

Per magia nera si intende l'insieme di ciò che è negativo ed è supportato da riti con l'intento di fare del male, quando la nostra vita improvvisamente viene modificata da qualcosa d' inspiegabile e ci conduce lontano da noi stessi per cui le nostre azioni, i nostri pensieri, le situazioni che viviamo sono molto lontani dall'ordinario della nostra vita e poco coerenti con noi stessi è forse il caso d' indagare, a volte è solo un'influenza negativa non supportata da magia, ma in questo caso è temporanea, invece se è persistente è il caso di approfondire. Per eliminare l'effetto bisogna rinforzare la propria coscienza lavorando sulla debolezza in cui è stata aperta una breccia, l'energia spirituale aiuta a sciogliere l'effetto, ma occorre indirizzare il suo intervento definendo chiaramente il nostro intento, questo va ripetuto costantemente fino a sciogliere l'effetto di questo intervento esterno. La paura e il dubbio alimentano il potere di certe cose che lavorano e possono lavorare solo facendo leva sulle nostre emozioni più istintive, occorre sapere che queste forze negative temono la luce che brilla in ciascuna persona anche se viene attaccata, quando la persona vive nella paura è più vulnerabile perché è lontana dalla sua consapevolezza, diversamente più una persona tende al suo mondo interiore e si avvicina alla sua luce sentendosi parte di una luce immensa più risulta inattaccabile. Quest'attitudine deve mantenersi nel tempo per evitare che si ripresenti in noi di nuovo l'occasione per essere vulnerabili all'azione negativa e cadere sotto il suo influsso.   

 

 

 

 

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

1 | 2

Previous ◁ | ▷ Next