Lasciati ricaricare di Energia Spirituale!

Don´t wait for opportunity. Create it!

Lunedì, 09 Luglio 2018 06:07

Prima di Tutto devi conoscerti!

Written by
Rate this item
(0 votes)

Credi di sapere abbastanza di te stesso?

Se non ti conosci a sufficienza, per cominciare a realizzare i tuoi desideri lo devi fare, è importante esplorarsi nella propria interiorità, anche se può spaventarti lo devi fare, è l'unico modo per metterti a confronto con la Realtà e riconoscere ciò che proviene dall'esterno, da ciò che sei. Quando ci allontaniamo da un luogo, per esempio andiamo in vacanza all'estero, impariamo a riconoscere un aspetto emergente di noi stessi che non siamo soliti vivere, questo è sufficiente per farci capire che passiamo molto tempo con una sola parte di noi stessi e spesso non è quella che ricalca fedelmente il nostro essere. Il perché lo facciamo sta tutto nelle nostre abitudini, la famiglia, gli amici, la cultura sono solo alcuni elementi di influenza che subiamo periodicamente e che limitano le nostre espressioni dell'io interiore e quando cerchiamo di esprimerci fuori troviamo ad aspettarci tutte queste limitazioni che facciamo nostre a tal punto di faticare a riconoscere il nostro essere nel mondo.

Dobbiamo eliminare le sovrastrutture del nostro io, per poterci realizzare

Se vogliamo incanalare la forza realizzatrice che è in noi, dobbiamo per prima cosa eliminare tutto ciò che è superfluo e che si sostituisce al nostro io, prova a pensare di essere qui per uno scopo e di realizzare tutt'altro, come credi di sentirti? immagina che un tuo figlio che possiede un certo talento, si senta costretto ad aderire al tuo desiderio che hai cucito per Lui, e che per renderti felice ed orgoglioso, si senta costretto ad abbandonare il suo sogno, come ti fa sentire questa cosa? Personalmente mi sento un crampo fortissimo allo stomaco, ma probabilmente lo hai vissuto in pieno o in parte con il tuo essere figlio o figlia e capisci di cosa ti sto parlando. Siamo qui con uno scopo ben preciso e se non lo realizziamo è come spegnere la corrente elettrica, e senza di essa il nostro potere di realizzare si riduce notevolmente, ma a volte passiamo attraverso queste esperienze semplicemente per arricchirci di informazioni utili e finalizzate al piano prefissato, per cui stiamo semplicemente percorrendo la strada anche se ci pare ben lontana dallo scopo, ma se guardi nelle nostre regole sociali in fondo non è tanto diverso che da andare a scuola, abbiamo bisogno di formazione per prepararci ad affrontare le avventure che ci aspettano da adulto e prendiamo decisioni adatte al nostro grado di maturità acquisito, talvolta dobbiamo ripetere una certa materia perché siamo più scarsi, mentre per un'altra siamo decisamente portati, ma entrambe sono parte del piano didattico che abbiamo scelto. Nulla delle nostre esperienze va perduta, neppure quelle che riteniamo essere state un momento da ricordare, in fondo siamo ciò che siamo grazie al nostro vissuto o oserei dire vissuti. Se analizzo ora il mio percorso personale e lo trascrivo su un foglio, qualcun altro potrebbe affermare che le mie scelte siano senza un filone logico, invece personalmente posso affermare che non c'è niente di più logico che le scelte che ho operato, perché tutte hanno fatto crescere la mia coscienza a livelli che non avrei potuto mai e poi mai realizzare intraprendendo un percorso lineare che la società e gli altri si sarebbero aspettati da me.

Conosci te stesso! Ma Perché?

Conosci te stesso! Una frase ormai parecchio inflazionata ed è la prima domanda che impari a conoscere quando affronti un qualsiasi percorso di crescita personale, che cosa poi intendiamo per crescita personale è ancora tutto da scoprire, dato che sembra ormai essere solo un pretesto per fare business, ormai siamo pieni di personaggi che ti spingono a conoscere te stesso che sta diventando una frase senza più tanta presa o significato, in fondo quanto queste persone in realtà si conoscono veramente? Sicuramente sono tutti bravi a parlare, ma poi nella realtà credono veramente di sapere chi sono? Ho seri dubbi, perché credo non basti una vita per conoscerci dato che siamo seppelliti da una serie infinita di convinzioni e di errate percezioni della realtà ed ancora non ho accennato al nostro mondo interiore, quindi figurati quale significato assume la frase conosci te stesso. Per migliaia di anni l'uomo ha tentato di conoscersi e di capirsi, mentre nello stesso tempo si è evoluto in un mondo in continua trasformazione, l'uomo di oggi è il risultato della società tecnologica ed è frutto di tutto questo, mentre è intento a mantenere il confronto con le proprie radici nell'evoluzione del passato in cui si è formata ad oggi la propria identità. In tutto questo possiamo trovare spazio per conoscerci? In parte si, in fondo credo sia anche questo un elemento fondamentale del nostro esistere, ma esplorare il proprio universo a molti spaventa parecchio, perché non sempre è facile confrontarlo con il proprio modello ad ora ricalcato, per non parlare dello sforzo e della sofferenza che questo può generare, non sempre siamo capaci di riaprire ferite e di sentirci responsabili delle nostre scelte anche quando le nostre convinzioni ci hanno portato a pensare che il mondo si fosse accanito contro di  noi, spesso riceviamo del male dall'esterno ed è difficile accettare che questo sia in parte anche responsabilità nostra e poi ci vuole tanto amore e tanta comprensione verso noi stessi per camminare ed esplorare il nostro Io perché senza è come mantenere una ferita aperta senza anestesia. Sapere ammettere i propri errori e riconoscerli sono elementi fondamentali che non devono affliggere il proprio Essere, ma migliorarlo. Se imparo a conoscermi riuscirò ad individuare molto più facilmente quelle che sono le influenze esterne che agiscono sul mio vivere, basta guardare la sensibilità di un bambino per capire che intorno a noi esiste un mondo di sollecitazioni che operano su di lui senza che noi siamo in grado di comprenderle, ma se siamo sufficientemente attenti e ci conosciamo bene siamo in grado di individuare ed interpretare meglio questo mondo sottile, i bambini non piangono a caso e non si comportano senza una ragione anche quando per noi sembra non esistere, per molti è più facile ignorare, ma ciò non significa che non esiste qualcosa oltre a ciò che i nostri sensi sono in grado di percepire. 

Nel prossimo video ed articolo parleremo di quali strumenti abbiamo a disposizione per imparare a conoscerci interiormente! Intanto ricorda di lasciare un Like qui sotto!

Read 97 times Last modified on Lunedì, 16 Luglio 2018 12:08
Fabrice Croci

Mi chiamo Fabrice Croci e sono il blogger di Energia Spirituale, da oltre vent'anni mi occupo di Ricerca per il miglioramento dello Stile di Vita partendo dall'equilibrio interiore e della coscienza, sono Laureato in Psicologia ed Imprenditore. Da quindici anni lavoro come terapeuta ed Istruttore di tecniche energetiche, scrivo e condivido pensieri e suggerimenti con chi mi segue. 

Media

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

  • Contattami per ricevere Maggiori Informazioni!

    Sono lieto di condividere con Te l'esperienza dell'Energia Spirituale.

  • Preparo per te un Programma Mirato per Ristabilire l'Armonia!

    Senza L'Energia Spirituale necessaria è difficile condurre una vita Serena.

    ...
gtag('config', 'UA-52553462-2');