Sunday, 03 March 2019 08:51

Left Behind con Nicolas Cage. La verità sui giorni del Giudizio.

Cosa c' è di vero nelle profezie riguardo la fine del mondo?  A cosa si Riferisce il film Left Behind con Nicolas Cage con le sparizioni misteriose?

Nel film improvvisamente un certo numero di persone scompaiono nel nulla, mentre restano i soli indumenti e oggetti che in quel momento indossavano e avevano con sé, cosa è accaduto realmente? Non voglio rivelarti troppo della trama se ancora non lo hai visto il film, ma ciò che è successo va ricercato in realtà in qualcosa che forse neppure il regista ha ben presente, dato che da sempre la cinematografia tenta di riprodurre le visioni apocalittiche che tanto risvegliano in noi le più primitive paure, ma che non si discostano troppo da quelle profetizzate in certe antiche scritture. Già negli anni precedenti al 2012 abbiamo assistito a innumerevoli profezie rivelatesi infondate nel corso del citato anno, ma niente di più dell'ordinaria follia quotidiana dell'essere umano che ha seguito fino a ora il suo corso, accompagnato da un processo di deterioramento sociale che vediamo ogni anno decadere e che vede sprofondare i tanti modelli obsoleti che la caratterizzano.

La Razza Ariana del nostro Tempo e il progetto esoterico

Anche in passato abbiamo assistito in diverse occasioni alle più stupide profezie, talvolta accompagnate da tragici racconti di cronaca, in cui persone si sentivano prescelte e pronte a passare nel nuovo regno, purtroppo la stupidità e l'ignoranza non ha confine, ma in tutto questo fenomeno dell'Apocalisse tanto attesa in diverse epoche storiche esiste una verità che i più non conoscono. Secondo i testi di Madame Blavatsky che coincidono con gli Antichi testi Veda e con le conoscenze di alcune Popolazioni Evolute quali gli Indiani di America, la terra nel suo corso evolutivo ha già incontrato diverse estinzioni, tra gli Animali la più nota è senza dubbio quella enigmatica della Preistoria, ma esistono tra le razze umane diverse grandi estinzioni tra cui i lemuriani e gli abitanti di Atlantide le più misteriose, anche la Guerra Mondiale come ai tempi di Roma, ha segnato un cambiamento della Razza Umana, infatti nella prima si è sempre fatto riferimento alla Razza Ariana e sebbene sia innegabile la pazzia delle azioni di Adolf Hitler, nel suo progetto malvagio è comunque presente questa conoscenza, ossia che la Razza Ariana avrebbe dominato i nostri tempi. Infatti, in questi tempi siamo giunti alla quinta razza che rappresenta un passaggio obbligato in attesa che subentri la razza successiva più evoluta spiritualmente, l'uomo di oggi è un uomo in conflitto con sé stesso perché porta con sé un conflitto antico quanto la notte dei tempi, che vede la materia e lo spirito in forte contrasto duale. La materia alla fine del suo periodo di dominio cede inesorabilmente allo spirito, perché questo fa parte del processo evolutivo che vede tutti i regni, dal minerale, al vegetale, a quello animale fino all'uomo, tutti gli esseri viventi partecipano a questo processo e si alternano nei rispettivi regni fino a raggiungere quel grado di cambiamento che fa loro scattare a un nuovo ciclo più elevato.

Le catastrofi che cancellano una Popolazione fanno parte di un piano

È difficile per molti capire che facciamo parte di un processo di espansione della coscienza universale e che questa si suddivide in categorie e cicli per cui si susseguono fasi evolutive diverse, tale comprensione va oltre la scienza e la religione, ma appartiene a un processo naturale quanto la rigenerazione che avviene al termine di ogni ciclo stagionale, noi come uomini dotati raziocinio e logica non accettiamo di far parte di questo processo, ma ogni volta lo favoriamo perché la nostra spinta è la stessa che muove l'universo e i suoi cambiamenti. Ogni catastrofe, guerra, segna una fase di cambiamento che è accompagnato dalla discesa sulla terra di coscienze più evolute, mentre restano sospese quelle che ancora non hanno la consapevolezza idonea ad affrontare il passaggio successivo riservato a coloro che sono in realtà pronti. In alcuni libri sufi una frase che mi aveva particolarmente colpito riassumeva la gravità con cui l'agire di un uomo poco evoluto impedisce la pratica spirituale di un altro, così anche nella descrizione dei libri teosofici si parla dei pianeti compreso la terra come delle università, in cui l'accesso alla classe successiva è riservata solo a coloro che sono in grado di sostenere il percorso seguente, che deve essere preservato da eventuali disturbatori ancora non idonei e che dovranno ripetere la classe in un altro momento, quando si presenterà l'occasione con il nuovo ciclo. Questo è comprensibile per tutti, ma difficile da accettare se il modo di fare questa distinzione prevede scenari al limite dell'apocalittico come le prima citate guerre o catastrofi di qualsiasi genere.

Per concludere dunque è facile comprendere il perché dentro di noi risiede una conoscenza che potremmo chiamare istintiva, che ci riporta sul pensiero che come tutti i cicli, primo o poi anche quello umano si concluderà, ma la nota positiva è che questi fenomeni si presentano in periodi che abbracciano parecchi anni, la cui vita di un uomo in paragone diventa niente e quindi a meno che si nasca a cavallo di un passaggio di razza, non è necessario lasciarsi spaventare da visioni apocalittiche.     

 

 

 

 

 

 

 

 

Rate this item
(0 votes)

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

1 | 2

Previous ◁ | ▷ Next